Benvenuto su Studentlife

Consigli per sopravvivere agli anni di scuola, migliori metodi di studio, percorsi formativi per intraprendere una determinata professione.

Lettera di presentazione: come far colpo sulle aziende

Lettera di presentazione: come far colpo sulle aziende

Una lettera di presentazione ben scritta e strutturata può senza dubbio impressionare positivamente i recruiter e, di riflesso, far colpo sulle aziende in genere o sui loro manager.

D’altra parte questo meccanismo non è poi tanto diverso da quello che entra in gioco quando ci si presenta di persona a qualcun’altro: un conto è avere davanti un individuo capace di lasciare il segno ed un conto è approcciarsi con gente superficiale, priva di entusiasmo e quant’altro. Chi di loro vorreste incontrare nuovamente?

Ecco quindi alcuni consigli utili per scrivere una lettera di presentazione che faccia colpo.

La presentazione

Partiamo proprio dall’inizio: presentatevi al meglio. Prima di scrivere la lettera quindi fate in modo di conoscere bene la ditta, la società o il marchio per cui vorreste andare a lavorare, cercate di ricavare delle informazioni precise circa la politica aziendale ed i valori che essa sottende e, chiaramente, elencate le vostre qualità migliori in funzione delle richieste che generalmente ha l’impresa.

Tenete a mente poi che i selezionatori, per prendervi veramente in considerazione, devono trovare tanto sulla lettera di presentazione quanto sul curriculum le parole chiave più interessanti in relazione alla mansione da svolgere. Diversamente, fidatevi, cestineranno il documento senza darvi neanche modo di sostenere un colloquio.

La personalità

Dalla vostra lettera di presentazione si devono evincere una certa sicurezza, ma anche cordialità ed umiltà. Questo significa che il tono, che statene ben certi emerge anche dalla scrittura, deve essere disponibile e gentile ma mai colloquiale o noioso. Perché? Perché diversamente verreste subito bollati come individui banali o freddi.

In più il suggerimento, per quanto possa essere utile sapersi vendere, è anche quello di dire sempre la verità: fregiarsi di titoli che non si possiedono o attribuirsi capacità inesistenti serve a poco.

La forma

La lettera di presentazione deve essere breve ma diretta: essa va in genere allegata al curriculum dove chiaramente scriverete tutto ciò che può servire ad avere un’idea delle vostre competenze e qualifiche. In questa sede quindi non dilungatevi troppo sul percorso professionale e formativo.

Altro suggerimento relativo all’impostazione generale della lettera: fate attenzione alla grammatica ed alla struttura del documento; tenete presente che una lettera che contiene errori è inaccettabile.

Articolate quindi la scrittura in quattro paragrafi ben distinti (chi siete e per quale motivo inviate questa lettera, perché il recruiter dovrebbe selezionarvi, elenco dei documenti in allegato, saluti e ringraziamenti) e di facile consultazione.

Le motivazioni

Indicate sempre le motivazioni e gli obiettivi che si celano dietro alla vostra candidatura: fate però in modo che l’azienda non appaia per voi come una delle tante o un ripiego. Individuate poi una similitudine tra la vostra filosofia di vita e quella della società per rendervi più credibili.

Studentslife

    Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi