Voti ai propri professori? All’Università Bicocca l’hanno fatto!

L’iniziativa non è una vendetta di un gruppo di studenti inaspriti dagli esami, bensì un nuovo portale opinioni istituito direttamente dall’università stessa per assegnare dei voti all’operato dei professori dell’Ateneo Milano Bicocca. Lo trovate online da questa settimana, consultabile all’indirizzo opinionistudenti.unimib.it

colloqui lavoroI risultati che potete vedere si riferiscono all‘anno accademico 2013-2014. Gli studenti si sono divertiti a fare i professori per una volta, avendo la preziosa opportunità di valutare non solo la qualità della didattica dei corsi che frequentano ma anche i docenti stessi.

I parametri di valutazione sono diversi: si può esprimere un giudizio sulla gestione delle aule o degli spazi adibiti allo studio, ma anche pareri sulle materie affrontate e su come vengono stesi i programmi didattici. Non mancano ovviamente il voto ai professori e la soddisfazione generale. Un gioco che pare sia piaciuto a molti dato che sono stati completati quasi 90 mila questionari!

Su una scala da 1 a 3, la valutazione media d’ateneo è stata 2,4. Non male se si pensa che le valutazioni consideravano ottimi i punteggi nel range fra 2 e 3. Questi bilanci sono stati un bel punto di confronto per i docenti, mirando a responsabilizzarli, ma anche per gli studenti che hanno dovuto esprimere con attenzione le valutazioni al fine di guadagnare in qualità e organizzazione dagli esiti dei questionari.

Un bel banco di prova per tutti, insomma, così da rendere più scorrevoli le carriere degli studenti, diminuire e limitare i fuori corso e gli abbandoni, e ovviamente dare il suo peso al ruolo dei docenti. Un’attività che non si fermerà qui, ma anzi mira ad espandersi anche alle attività dei laboratori. Da novembre partirà poi la nuova campagna online di raccolta delle opinioni degli studenti per l’anno accademico 2014-2015 e potrete quindi sbizzarrirvi! E speriamo che arrivi presto in tutti gli atenei italiani.

Articolo predecente:

Articolo successivo: