Startup : da Nord a Sud ecco la mappa delle realtà che aiutano a fare impresa

Hai un’idea imprenditoriale ma ti manca un posto dove lavorare, un team di esperti che riesca ad aiutarti a superare le prime difficoltà e, nemmeno a dirlo, il capitale da investire? Non disperare. Se credi davvero che la tua startup possa avere successo, ci sono tante organizzazioni a disposizione dei giovani che voglio mettersi in gioco e pronte ad accompagnarli nel complicato percorso che dall’idea porta alla nascita di un progetto concreto. Ecco, a Nord a Sud, quelle più attive sul territorio nazionale.


Milano è una città che offre diverse realtà interessanti. StartMiUp, ad sempio, è un’organizzazione fondata nel 2012 con l’intento di promuovere la cultura delle start up nella città lombarda e di dare un supporto concreto ai nuovi talenti italiani nella fase di crescita professionale. Grazie all’organizzazione di incontri con esperti di vari settori, si possono avere consigli utili da chi ce l’ha fatta e da non startupperdere sono anche gli appuntamenti organizzati con potenziali investitori. In più StartMiUp offre la possibilità di lavorare materialmente all’interno della sua struttura, con prezzi al di sotto della media affitti della città e con la possibilità di usufruire di tanti servizi: dalla mensa alla sala riunioni e all’immancabile WiFi.

Prendendo ispirazione da quello che succede in un giardino, dove singole piante si trovano a vivere e crescere insieme, formando un ecosistema, è nato Talent Garden. Si tratta di un network di campus aperti 24 ore su 24 e basati sul concetto di coworking, ma che non mira solo alla condivisione di un medesimo spazio di lavoro. L’obiettivo è quello di riunire in un solo luogo diversi talenti e di favorirne la collaborazione, al fine di creare grandi idee e grandi progetti. Attualmente sono otto le sedi aperte in Italia, che si trovano a Milano, Torino, Bergamo, Brescia, Genova, Padova, Pisa e Cosenza.

Se avete già un’idea ben definita e un team affiatato ma quello che vi manca sono i fondi per creare la vostra Start up, non potete perdervi le Call for Ideas organizzate da Working Capital Accelerator, il programma di Telecom Italia che aiuta a trasformare le idee in imprese innovative. Si tratta di una vera e propria competizione tra talenti, che presentano i loro progetti al fine di aggiudicarsi un grant da 25 mila euro ed accedere al programma di accelerazione. Ogni anno sono 40 le idee selezionate, 10 per ogni città in cui è presente una sede WCAP: Milano, Bologna, Roma e Catania.

In Toscana, con precisione nella splendida Firenze, una delle realtà di riferimento per i giovani startupper è Nana Bianca. Si tratta, anche in questo caso, di un acceleratore d’impresa, che ama definirsi come un “polo di attrazione delle idee”, che offre la possibilità di lavorare gomito a gomito con i fondatori, il loro team di esperti e altri ragazzi con la voglia di fare impresa, in un ambiente dinamico e sempre attento alle esigenze dei suoi membri. Se la vostra idea riguarda gli ambiti di Internet e delle applicazioni mobile, potete provare a presentarla e sperare in un finanziamento. Si parla di cifre importanti, che possono toccare anche i 50 mila euro.

E non possiamo non parlarvi di InnovactionLab, un’associazione no profit nata nel 2011 e con sede a Roma che offre ai giovani, principalmente quelli ancora inseriti nel mondo dell’università, l’aiuto ed il supporto necessario per acquisire capacità e competenze utili per sviluppare un progetto valido e presentarlo agli investitori. Si tratta di veri e propri corsi, del tutto gratuiti e che si svolgono con frequenza regolare durante tutto l’anno. Un’occasione da non lasciarsi scappare se si vuole intraprendere un eccellente percorso di formazione imprenditoriale.

Non avete più scuse adesso per tenere nel cassetto quell’idea che vi piace tanto. Tiratela fuori e andate a bussare ad una di queste porte: troverete sempre qualcuno pronto ad ascoltarvi e ad aiutarvi a trasformare il sogno in realtà.

Articolo predecente:

Articolo successivo: