La prima impressione conta: ecco cosa fare e non fare il primo giorno di lavoro

Panico da primo giorno di lavoro? Non avete torto in effetti. Perchè, bando alle ciancie, la prima impressione conta, anche in ambito professionale. Ma attenzione! Un po’ di sana ansia è costruttiva ma non cadete nell’errore di farvi prendere del tutto dallo stress e cercate di arrivare riposati e preparati.

Non è un caso se Adecco, una delle principali agenzie di recruiting in Italia, ha recentemente prodotto un’infografica (potete consultarla qui) intitolata #PRIMOGIORNOLAVORO in cui dice cosa fare e cosa no, partendo dai temi più basilari.

lavoroCosa mettere?
Per gli uomini sì all’abito, no alla t-shirt. Ma dipende dal contesto: se il settore è molto casual attenti a non sembrare pinguini.

STUDENTSLIFE aggiunge: no a pantaloni corti, infradito, jeans strappati, colori troppo sgargianti. Lo “spezzato” (jeans più giacca e camicia) o la camicia con un maglioncino sono sempre una giusta via di mezzo. E regola ferrea: niente cappellini o cappelli.

Per le donne: evitare scollature, gonne troppo corte, trasparenze, uno stile sciatto o accessori troppo appariscenti.

STUDENTSLIFE aggiunge: per le donne è più facile ma anche più insidioso. Anche qui il pantalone stile jeans è ormai ammesso in molte aziende, con camicia o blusa non sbagliate. Ballerine, decolletée ma non tacchi troppo alti e nemmeno sneakers se possibile.


Un paio di “to do”
(gli altri li trovate nell’infografica):
1) Dare del “Lei” a tutti, non del “Tu”, saranno loro a chiedervelo.

STUDENTSLIFE aggiunge: anche qui attenzione. In molti ambienti, soprattutto quelli “creativi” tra coetanei e colleghi il “Tu” è praticamente d’obbligo.

2) Se i tuoi colleghi vanno a pranzo insieme o a prendere il caffè, aggregati: è il primo passo per fare squadra.
STUDENTSLIFE aggiunge: su questo niente da dire. Se non ve lo chiedono espressamente evitate di trovarvi solo con i capi, anche per non dare impressioni sbagliate agli altri colleghi.

Un paio di “don’t” (gli altri li trovate nell’infografica):
1) Non arrivare in ritardo.

STUDENTSLIFE aggiunge: MAI! Ma neanche un’ora prima. Anticipo sì, ma contenuto.

2) Dimentica telefono privato e il pc a uso personale, mostra interesse e dedizione per ciò che ti viene presentato.

STUDENTSLIFE aggiunge: un po’ di disintossicazione da Facebook e WhatsApp non può che farvi bene!

Articolo predecente:

Articolo successivo: