Maturità e colloquio di lavoro: ecco il makeup perfetto da sfoggiare quando si è sotto esame

Dare una buona immagine di sé in occasioni formali, che sia alla maturità o a un colloquio di lavoro, è fondamentale. Prima ancora di parlare, infatti, colui che è chiamato a giudicarvi noterà subito il modo in cui avete scelto di presentarvi, soffermandosi sull’abbigliamento e sul makeup. Ed è proprio di makeup che parliamo oggi, dandovi tutti i consigli per apparire più belle, ma soprattutto professionali.

Partiamo dalla base. Un incarnato luminoso vi regalerà un aspetto sano e rilassato. Per ottenerlo basterà stendere un fondotinta su tutto il viso (potete utilizzare sia un pennello che le mani per farlo) e sfumarlo con attenzione anche su collo ed orecchie. Uno degli errori che si makeupcommette più spesso, infatti, è applicare il prodotto soltanto sul volto, creando l’antiestetico effetto mascherone che conferisce un’aria trasandata ed artificiale. Se la notte prima degli esami pensate di non chiudere occhio per finire di ripassare la tesina o se volete trascorrere la serata a studiare il profilo dell’azienda in cui vi siete candidati per una posizione aperta, le occhiaie sono assicurate. Il correttore, quindi, è il vostro migliore amico. Utilizzatelo anche per nascondere le piccole imperfezioni, come punti neri e brufoletti. Fissate tutto con un velo di cipria trasparente ed il gioco è fatto.

Per quanto riguarda gli occhi, meglio evitare gli ombretti dai colori troppo forti e niente glitter. Optate per dei toni naturali: mettono in risalto lo sguardo, rendendolo sofisticato ed elegante. Si, invece, agli ombretti in crema che sono facili e veloci da applicare e durano a lungo. Scegliete un color champagne e applicatelo su tutta la palpebra mobile. Con un marrone caldo, invece, scurite l’angolo esterno e la piega dell’occhio. Infine, matita color burro nella rima inferiore e mascara nero per aprire lo sguardo.

Applicate un velo di blush sugli zigomi per scolpire il viso e sfumatelo con cura, aiutandovi con un pennello a setole morbide: l’effetto guance di Heidi non va per niente di moda.

Capitolo labbra. Anche se amate il rossetto rosso, mettere così in risalto le labbra non è una mossa azzeccata: potrebbero distrarre l’attenzione di chi vi sta esaminando, così come è meglio lasciare a casa i gloss troppo brillanti. La soluzione migliore sono i rossetti dal finish mat sui toni del rosa, del pesca, del corallo, perché aggiungono un tocco di colore, anche se tenue,  e vi danno un’aria professionale ma comunque femminile.
Prima di uscire di casa, ricordate di mettere in borsa o nello zaino un piccolo beauty con dentro la matita occhi, la cipria ed il rossetto. Non sapendo con precisione quanto tempo dovrete stare fuori casa, meglio avere a portata di mano i prodotti utili per ritoccare il makeup.

Articolo predecente:

Articolo successivo: