Master in Gestione delle Risorse Energetiche: borse di studio da 11mila euro

Siete alla ricerca di un percorso particolare per arricchire le vostre competenze pratiche e formative nel campo energetico e ambientale? Ecco il master che fa per voi.

Safe LogoOrganizzato da Safe – Sostenibilità Ambientale Fonti Energetiche – e patrocinato dalle istituzioni e dalle associazioni di categoria, il Master in Gestione delle Risorse Energetiche è una valida opportunità nel settore. Oggigiorno energia, ambiente e sostenibilità sono tematiche centrali nel mondo del lavoro e molte realtà pubbliche e private si stanno sempre più aprendo e sensibilizzando. Per questo il settore energetico offre ancora buone possibilità di impiego.

Il progetto, giunto alla 16esima edizione, è dedicato a laureati magistrali delle facoltà di Economia e Ingegneria in primis, ma anche Giurisprudenza, Scienze Politiche, Relazioni Internazionali e Scienza della Comunicazione. «Tra i nostri studenti abbiamo anche un 30% di persone con già alle spalle un’esperienza lavorativa – spiega Luca Rigamonti, coordinatore del Master – e vengono non solo da tutta Italia ma anche dall’estero».

Le selezioni dei giovani che entreranno al corso avvengono sulla base delle richieste delle aziende, in vari step: prima in back office, poi chi supera la prima selezione partecipa ad un colloquio telefonico e infine ad un open day presso un’azienda partner per un incontro conoscitivo motivazionale. Una volta selezionati, i partecipanti iniziano il corso al termine del quale tra giugno e luglio parte la fase di Placement nelle aziende. Già prima della fine del Master circa un 30% di giovani viene inserito, più un altro 40% tra settembre e ottobre. Alla cerimonia di fine ottobre, i giovani sono praticamente tutti impiegati nelle aziende, la percentuale è fra il 90% e il 100%.

Il Master si svolge a Roma, ha una durata di 7 mesi di lezione full time (da gennaio 2015 a luglio 2015), per un totale di oltre 700 ore. L’aspetto interessante è che i docenti sono i manager e i tecnici delle aziende coinvolte nel progetto, che tramite le lezioni raccontano non solo la loro realtà aziendale ma trattano in aula proprio quelle tematiche che ogni giorno vivono sul campo.

safe masterSono molte anche le attività extra-lezioni: «I ragazzi hanno la possibilità di vivere alcune giornate in azienda incontrando i Top Manager che danno loro una testimonianza a 360 gradi. Li portiamo anche ai convegni annuali delle associazioni di categoria, così vengono calati subito in un contesto di business. Il percorso prevede poi anche un ciclo di 15-20 visite in siti tecnici di tutta Italia, per mostrare loro le realtà del settore come raffinerie o centrali termoelettriche».

Il corso prevede infatti una didattica più generale sulle capacità comportamentali, sul general management e gli aspetti normativi e poi 4 moduli tematici specifici inerenti “Energia & Ambiente”, “Oil & Gas”, “Energia Elettrica” e “Fonti Rinnovabili”. Un’altra attività interessante di questo percorso impegnativo e dinamico è il Project Work. Nella seconda parte del master i ragazzi vengono divisi in gruppi da 4-5 persone (su un totale di 20-25 giovani iscritti) e viene loro affidato un progetto applicativo, che simula lo sviluppo tecnico e la sostenibilità economico-finanziaria di una realtà del settore, da realizzare insieme ad una delle aziende partner. Dopo 3-4 mesi di lavoro, presentano in sede aziendale il loro Project Work come fosse la discussione della tesi.

«Uno degli aspetti più significativi del nostro corso è l’intreccio fra ricerca e formazione. Infatti, la Safe farà partire a breve un altro master legato all’ambiente, alcuni eventi ed è presente anche un ebook sul tema delle fonti rinnovabili, che è appena stato realizzato. Le opportunità dunque non mancano in questo settore, ma bisogna sia saperle cogliere spaziando in tutto il mondo, sia crearsele con l’impegno e la giusta scelta in ogni passo della propria formazione, a partire dall’università» precisa il dottor Rigamonti.

Il Master ha un costo di 16.000 euro per partecipante. L’ammissione al Master dà diritto ad una borsa di studio di 11.000 euro finanziata dalle realtà che supportano l’iniziativa. La quota restante, a carico dei partecipanti selezionati, è quindi di 5.000 euro.

Le aziende partner che mettono a disposizione le borse di studio sono molte e le potete consultare qui.

Articolo predecente:

Articolo successivo: